MeteoLecco Homepage
Osservatorio meteorologico
Dati in diretta
Grafici ultime 24h
Estremi giornalieri
Estremi mensili
La stazione meteo
Situazione attuale
Immagini satellitari
Rilevamenti Radar
Radiosondaggi
Carte meteo
Idrometria
Previsioni
Provincia di Lecco
Lombardia
Allerta meteo
Reportages
Temporali
Nevicate
Didattica
Parametri meteo
Links
Contatti
 
 
 
Archivio rilevamento Radar delle precipitazioni*  
 
 Ore :
Animazione
Singola immagine
 
 
 Intensità delle precipitazioni  
Selezionare data e ora
Fonte: SF DRS - http://www.sf.tv
 
 
 
 
 Come consultare l'archivio   
 
A partire dal 15 giugno 2004 le scansioni radar sono state raccolte in un archivio, al fine di poter essere consultate anche a distanza di tempo.
E' sufficiente selezionare la data e l'ora del giorno e cliccare sul pulsante "VISUALIZZA". E' possibile caricare il singolo frame dell'istante richiesto oppure visualizzare l'animazione completa dei frames successivi, a scatti di 5 minuti. La durata dell'animazione è a scelta tra un minimo di 15 minuti ad un massimo di 120 minuti.

NOTA:
a causa delle limitazioni di spazio disponibile sul server, resteranno disponibili ONLINE solo le scansioni radar degli ultimi 12 mesi circa. Chi avesse bisogno (per valida necessità) di consultare le scansioni dei giorni precedenti (comunque non prima del 15/06/2004) può contattarci via e-mail.

 Descrizione dell'immagine   
Nord Piemonte e Lombardia
 
Il Radar Meteorologico non è altro che un dispositivo radar ottimizzato per essere sensibile alle particelle d'acqua presenti nell'atmosfera (pioggia, neve, grandine). Misurando il tempo trascorso tra l'emissione e la ricezione del segnale, si può risalire alla distanza della particella individuata; l'intensità dell'eco permette di stimare la grandezza delle particelle e il loro numero. Dopo un'opportuna calibrazione è possibile quindi localizzare le precipitazioni in corso, nonché valutarne l'intensità, espressa in millimetri/ora tramite una scala di colori. Esempio: una precipitazione della durata di 30 minuti, con intensità media di 10 mm/h, sarà responsabile di un apporto pluviometrico totale pari a 5 mm. Ciò significa che avranno raggiunto il suolo 5 litri d'acqua per ogni metro quadrato di superficie.
Bisogna precisare che, in alcuni casi, il valore riportato dal radar può risultare inferiore all'effettiva intensità della precipitazione rilevata al suolo. Ciò può accadere ad esempio nel caso in cui le precipitazioni in corso siano originate da nubi medio-basse, difficilmente rilevabili perché sotto il livello dell'orizzonte limite osservabile dal radar, oppure nel caso si tratti di una regione parzialmente o totalmente "oscurata" dalle catene montuose circostanti. Può capitare inoltre che il radar rilevi una precipitazione presente in quota, che non riesce però a raggiungere il suolo in quanto evapora a causa della bassa umidità relativa presente nei bassi strati.
L'animazione delle successive scansioni radar in sequenza permette di prevedere l'arrivo o la fine delle precipitazioni con una buona precisione a breve termine, nonché consente di identificare eventuali cellule temporalesche e di monitorarne lo sviluppo e lo spostamento.
In alto a destra compare la data e l'ora (locale) di ogni scansione.
 
 

Copyright 2004 - 2015 MeteoLecco - All rights reserved | PRIVACY POLICY